Il corpo umano in mostra

Autori: 

Corpi dalle sembianze futuriste con i fasci muscolari messi in modo tale da suggerire l’idea del movimento, oppure figure statuarie che mostrano i propri organi interni con la fierezza di un trofeo: sono alcune delle immagini e delle pose che è possibile ammirare nella mostra “Body Worlds”. Protagonista assoluto dell’allestimento è il corpo umano, letteralmente sviscerato in tutti i suoi aspetti: da quelli più anomali e patologici a quelli del normale funzionamento fisiologico. 

L’evento è ideato da Gunter Von Hagens, anatomopatologo tedesco inventore della tecnica di plastinazione che sta alla base di questo allestimento. Tecnica che consiste nella sostituzione dei liquidi corporei con polimeri al silicone in grado di garantire lo stato di rigidità, l’assenza di odori e la persistenza dei colori naturali. L’opera gira il mondo dal 1995, quando è stata inaugurata la prima mostra a Tokyo. In Europa è invece arrivata solo due anni dopo. 

I 33 milioni di persone che hanno scelto di visitarla le hanno conferito il titolo di mostra dei record. Tuttavia un numero ancora più significativo è rappresentato dai circa 13 mila attualmente registrati come “donatori di corpo” all’Istituto di plastinazione di Heidelberg. Tutto il percorso della mostra è infatti caratterizzato dalla presenza di corpi e organi “veri”, donati all’istituto da persone che hanno creduto in questo progetto. 

Come prevedibile, sia l’argomento in sé della mostra sia il modo di rappresentarlo hanno prestato il fianco a numerosi attacchi e provocazioni. Tra le definizioni critiche più ricorrenti: “necrofilia da baraccone”, “Disneyland da obitorio”, “ridicolizzazione in salsa hollywoodiana del dramma della morte”, “l’Ikea del post mortem”. E il soprannome di Dottor Morte al suo ideatore.

Per chi avesse perso l’evento romano, dal 12 aprile è possibile visitare la mostra a Napoli, presso il Real Albergo dei Poveri, in cui si pensa di superare gli oltre 100 mila visitatori registrati nella capitale. 

Aggiungi un commento